Come lavoro

È un lavoro strano, il mio.

Il giardiniere è una sorta di interprete tra la natura e l’uomo. Dal giardino si può creare un piccolo spazio per tornare all’armonia, alla bellezza, ma il tutto deve essere raggiunto rispettando le piante, altrimenti l’armonia non si crea.

Progetto

Amo progettare giardini creando un rapporto confidenziale con il cliente, ascoltandone le idee, considerando le caratteristiche del paesaggio e dell’area esistente. Mi piace trovare soluzioni creative e originali.

Realizzazione

Realizzo giardini a bassa manutenzione. Questo ha il doppio vantaggio di evitare lavoro ai proprietari, e lasciare in pace la Natura. Preferisco non utilizzare il prato pronto: ancora si semina e si aspetta che cresca. 

Manutenzione

Uso prodotti esclusivamente biologici. Meno artificio possibile. La manodopera segue la mia filosofia ed è altamente qualificata, retribuita e assicurata a norma. Altro Impianti di irrigazione, terrazzi, aiuole, potature, controllo processionarie, spazi condominiali.